incontro

05/07/2018
17:00
Palazzo della Propositura, Piazza Pecori
San Gimignano

Progetto RIC.CI
Danze, voci, suoni del Futurismo italiano

Giannina Censi e la danza Futurista in Italia
coreografia Silvana Barbarini
direttore del coro Emanuele De Checco
coordinamento Silvia CoggiolaEmanuele De Checco nell'ambito del progetto RIC.CI - Reconstruction Italian Contemporary Choreography anni 80/90 Emanuele De Checco
ideato e diretto da Marinella Guatterini

Il Progetto RIC.CI, ideato da Marinella Guatterini nel 2010, a partire dal 2011 mette in moto la memoria della danza contemporanea italiana attraverso il riallestimento di coreografe degli anni Ottanta e Novanta, selezionate per la loro importanza e diversità dalla curatrice del Progetto, e realizzate grazie a un’estesa rete di partner/produttori composta da alcuni tra i festival e teatri più attivi e culturalmente vivaci in Italia. Tutti hanno riconosciuto il valore e l’originalità della proposta e accolto la sua sfda.
Nel passato artistico indicato dal Progetto si sono lanciati i semi della nostra coreografa – in bilico tra danza, teatro, arti visive, poesia e letteratura – in modo sorprendentemente frizzante. Per acquisire maggior peso nell’ambito delle arti performative, in Italia e all’estero, la danza contemporanea di oggi necessita di meditare sulla propria memoria di pensiero in movimento in un ambito che l’ha preceduta, e tuttora si confgura come la nostra tradizione del nuovo. Primo passo per creare un’identità/eredità della Danza Contemporanea Italiana, RIC.CI vive e viene fssato anche attraverso una collana di libretti corredati da documentari, video-interviste, riprese integrali dei riallestimenti: la ricostruzione della memoria diventa così defnitiva e completa.
La collana è una produzione editoriale Fondazione Milano Scuole Civiche, realizzata con il contributo del MiBACT.