performance

06/07/2018
18:30
Pinacoteca Comunale, Piazza Duomo
San Gimignano
Creazione Originale

LA LOGICA DELL'EQUILIBRIO
UN RACCONTO PER FILIPPINO LIPPI ALLA PINACOTECA COMUNALE DI SAN GIMIGNANO

LUCA SCARLINI
di e con Luca Scarlini
coproduzione Giardino Chiuso/Orizzonti Verticali, Fondazione Fabbrica Europa
con il sostegno di Regione Toscana

Filippino Lippi, tra il 1482 e il 1484, realizzò per San Gimignano il dittico composto dal Gabriele Annunciante e dalla Vergine Annunciata, nel momento in cui Girolamo Savonarola era appena giunto a Firenze e la sua predicazione non era apprezzata. Seguirono tempi di fuoco e fiamme, quando il paganesimo, fortemente voluto dai Medici come simbolo della loro visione del mondo, veniva messo sotto accusa, quando Botticelli, maestro di Filippino insieme al padre, subiva una profonda crisi mistica e dava varie sue opere perché fossero estinte nel 'bruciamento delle vanità', infinita pira di oggetti che davano fastidio ai piagnoni, intransigenti e radicali nella loro opera di distruzione. Filippino fu sospeso tra due epoche, chiuse il Rinascimento e annunciò il Manierismo, figlio di un frate e di una monaca, percepì il fascino del 'ritorno all'antico' savonaroliano, ma innovò decisamente la linea fiorentina, cambiando per sempre il modo di dipingere. La logica dell’equilibrio è un racconto per la Pinacoteca di San Gimignano, intorno a un'epoca di furore e cenere.

Luca Scarlini, saggista, drammaturgo e storyteller in scena, ha accompagnato, con i suoi racconti inediti, il pubblico delle varie edizioni del Festival Orizzonti Verticali, in un coinvolgente viaggio alla scoperta degli artisti che, nel corso dei secoli, hanno contribuito con le loro opere alla ricchezza del patrimonio artistico e culturale della città turrita (Maurits Cornelis Escher, Benozzo Gozzoli, Memmo di Filippuccio, Giovanni Antonio Bazzi).

Si ringraziano i Musei Civici di San Gimignano