PERFORMANCE

7 Luglio 2017
21:00
LOGGIA DEL TEATRO DEI LEGGIERI
San Gimignano
Creazione originale

LA MADONNA DI SODOMA

LUCA SCARLINI
di e con Luca Scarlini
produzione Giardino Chiuso/Orizzonti Verticali
con il sostegno di Regione Toscana

L’11 ottobre 1507 il discusso pittore Giovanni Antonio Bazzi, detto il Sodoma per le sue passioni, ebbe un ducato d’oro dal priore del convento di Monteoliveto Maggiore per venire a ‘Sancto Geminiano’, a realizzare un Sant’Ivo che amministra la giustizia nella cappella a pianterreno del Palazzo Pubblico. Negli anni seguenti, con conclusione nel 1513, affrescò una Madonna con bambino, angeli e santi nell’androne del Palazzo Vecchio del Podestà. Quella fgura così discussa, eppure sempre sostenuta dall’aristocrazia di Siena e dei luoghi vicini, ebbe a dipingere un’opera che rimane un po’ nascosta nel cuore dei luoghi d’arte, e che di recente è stata restaurata

Luca Scarlini, attraverso il racconto di una delle fgure più ambigue e affascinanti del Rinascimento, ci accompagna, anche per questa edizione, in un viaggio inedito e coinvolgente alla scoperta degli artisti che, nel corso dei secoli, hanno contribuito con le loro opere alla ricchezza del patrimonio artistico e culturale della città turrita, aggiungendo un altro ritratto dopo quelli di Maurits Cornelis Escher, Benozzo Gozzoli e Memmo di Filippuccio.